📚 Libri

Anni luce, Andrea Pomella

Anni Luce - Andrea Pomella

Ho cominciato a leggere questo libro perché @lacontessarampante mi ha invitato a partecipare all’evento “Nel nome della strega II” organizzato da lei stessa. In pratica dovevo scegliere un libro tra quelli candidati al Premio Strega 2018 e poi farne una recensione. Il libro che ho scelto è stato Anni luce di Andrea Pomella edito da ADD Editore. 

Leggendo la trama superficialmente potrebbe sembrare semplicemente un periodo di vita dello scrittore che vive il grunge sviluppatosi negli anni Novanta. Ho sempre visto questo genere musicale/movimento in riferimento agli USA, non riuscivo a immaginare una Roma grunge. Eppure ci trasporta tra pub e musicisti italiani influenzati perfettamente da questa “corrente”. Ma questo libro non è solo questo. È un libro forte, carico di voglia di libertà, la libertà che va a caratterizzare i giovani con uno spirito ribelle, che non accettano la realtà in cui vivono e che si spingerebbero a:

prendere su di noi la loro giovinezza rifiutata, per avere ancora più realtà da sabotare attraverso il vino. (pag. 36)

Un libro carico di musica, ma non di musica raccontata ma di musica vissuta, che diventa parte integrante della propria vita. Le vicende che leggerete sono raccontate anche attraverso i versi delle canzoni dei Pearl Jam, tra lo scrittore e Eddie Vedder c’è proprio una perfetta coesione di cuori (tranquilli, se non avete idea di chi siano probabilmente ve ne innamorerete strada leggendo). La loro è una musica che esorta a pensare “questo artista è come se avesse una canzone giusta per ogni momento della mia vita”, ecco, è questo Eddie Vedder in questo libro per l’autore. Una musica che rimbomba all’interno dell’anima, che la sfiora, la tocca per amplificarne i sentimenti. È un libro spiazzante che apparentemente si nasconde dietro una profonda anima grunge ma in realtà è molto di più. È lo specchio di una gioventù che sembra passata ma che in realtà è stramaledettamente attuale. Non diciamoci bugie, i giovani tutt’oggi continuano a sentire quell’incertezza proprio come allora. A libro finito continuerete a rimuginare su quelle parole, riecheggeranno nella vostra testa. Un libro che non sarà con voi solo fisicamente perché le sue parole vi si fisseranno in testa:

Tutto ciò in cui crediamo, la nostra particolare religione, ha origini negli anni dell’infanzia e della giovinezza. E’ quello il momento in cui siamo ricchi soltanto delle nostre visioni. (pag. 86)

Sull’autore

Andrea Pomella, nato a Roma, scrive sul Fatto Quotidiano on line. Ha pubblicato vari saggi, tra cui monografie d’arte su Caravaggio e Van Gogh, e un romanzo La misura del danno. Ha ricevuto il premio Gramsci ad Ales per un racconto di guerra.

 

Potete acquistarlo direttamente da qui:Anni luce – Andrea Pomella